Diritto di Famiglia

Il Diritto di Famiglia è una branca del diritto privato che disciplina i rapporti familiari in genere: Parentela e affinità, matrimonio, i rapporti personali fra i coniugi, i rapporti patrimoniali nella famiglia, la filiazione, i rapporti fra genitori e figli, la separazione e il divorzio.

 La famiglia è la cellula della società, il primo nucleo sociale, in cui l'individuo forma ed esprime la propria persona ed è fenomeno in continuo mutamento. È proprio per l'importanza del suo oggetto e per la delicatezza dei rapporti che esso involge che il diritto di famiglia è area giuridica attuale e affascinante ma, al tempo stesso, estremamente complicata sia per il giurista sia, e ancor di più, per il comune cittadino che quotidianamente si trova coinvolto nelle dinamiche dei rapporti, cui la famiglia dà origine e nelle problematiche che da essa derivano.

Complicata perchè la legge spesso si fa ombrosa e timida nel disciplinare certi aspetti delle relazioni familiari; perchè alcune realtà sociali oggi molto diffuse sono guardate ancora da lontano, per non dire con sospetto, dal nostro Legislatore, il quale ritarda il suo intervento, deciso e decisivo, nella loro regolamentazione e crea quell'incertezza giuridica che disorienta gli operatori del diritto e gli stessi cittadini. E ancora, complicata perchè al dato normativo a volte incerto e frammentario fa eco la diversità delle prassi attuate nei vari tribunali, di ulteriore disorientamento per coloro che chiedono tutela e per coloro che a tal fine devono adoperarsi.

Questi però sono problemi, la cui soluzione sfugge a chi ogni giorno si trova a fare i conti con le diverse realtà legate alla famiglia, che richiedono invece interventi pronti e immediati, perchè le relazioni familiari e, con loro, le relative problematiche, sono in continuo mutamento, sicchè certe situazioni critiche hanno bisogno di risposte immediate, che non si perdano negli anfratti dell'iter parlamentare e, se possibile, nemmeno in quelli angusti delle aule di giustizia.